Aiutare gli animali in natura

Ci sono molti modi in cui possiamo aiutare gli animali selvatici e salvarli dai problemi che devono affrontare in natura. A lungo termine, l’unico modo in cui alla fine potranno ottenere l’aiuto di cui hanno bisogno è sensibilizzare gli umani sulla situazione degli animali selvatici e sulla discriminazione che subiscono. Ma ci sono cose utili che possono essere fatte anche per loro a breve termine. Alcune persone potrebbero desiderare che gli animali selvatici vengano aiutati, ma temono che ci manchi la conoscenza per farlo correttamente e che faremmo più male che bene. Fortunatamente, però, ci sono modi in cui possiamo aiutare gli animali utilizzando le nostre attuali conoscenze. Ci sono già molti esempi a cui possiamo attingere. Molti implicano aiutare determinati animali individualmente. Altri implicano aiutare grandi gruppi di animali, il che può essere fatto in modi scientificamente consapevoli, al fine di garantire che non si verifichino conseguenze negative. Infine, la ricerca su questo problema potrebbe essere avviata nel mondo accademico, che potrebbe fornirci informazioni molto migliori sui modi migliori in cui possiamo aiutare gli animali che vivono in natura. Sfortunatamente, la maggior parte delle persone non è ancora a conoscenza dei diversi modi in cui gli animali possono essere aiutati e, di fatto, vengono attualmente aiutati.1 Vedremo ora alcuni esempi.

 

Casi di intervento in aiuto agli animali

Sono stati registrati molti casi in cui gli animali sono stati aiutati in natura. A volte, piccoli gruppi di individui (o anche solo una persona) hanno fatto una grande differenza per alcuni animali fornendo loro assistenza. In altri casi, gli animali sono stati aiutati grazie agli sforzi di organizzazioni o governi che hanno seguito politiche benefiche per gli animali, anche se lo scopo di tali misure non era direttamente volto ad aiutarli (vaccinazioni di animali selvatici per ridurre i rischi per la salute umana, ad esempio). Fortunatamente, per meglio dirigere i nostri sforzi all’aiuto agli animali che vivono in natura, possiamo imparare da questi esempi e da una grande quantità di ricerche su questo argomento.

Alcuni di questi interventi interessano solo un piccolo numero di animali. Possiamo quindi pensare che siano banali e non debbano essere presi in considerazione. Non risultano affatto banali, invece, non solo perché sono ovviamente molto importanti per gli animali interessati, ma anche perché questi casi aiutano a diffondere la consapevolezza che possiamo e dobbiamo aiutare gli animali selvatici, oltre a mostrare alcuni dei modi in cui possiamo farlo. Aprire la nostra mente a tali possibilità rende più probabile che inizieremo a dare aiuto a un numero maggiore di animali e in una maggiore varietà di contesti.

I seguenti sono alcuni modi in cui gli animali in natura possono essere aiutati:

 

Salvataggio di animali intrappolati

Gli animali spesso subiscono incidenti in natura. Possono rimanere intrappolati e affrontare morti lunghe e dolorose, ad esempio. In molti casi, può essere relativamente facile salvarli.

 

Vaccinare e curare gli animali malati

Le malattie e le lesioni sono un’altra fonte di sofferenza per gli animali non umani che vivono allo stato brado. Ma, fortunatamente, questo è uno dei campi in cui attualmente già siamo a conoscenza di modi in cui possiamo aiutarli.

 

Animali salvati da incendi e calamità naturali

Molti animali muoiono in disastri naturali e incendi. Spesso sarebbe possibile salvarne molti, se gli umani lo volessero. Fino a poco tempo fa, gli animali erano ignorati nei piani di salvataggio previsti a seguito di disastri naturali, ma ora questo sta iniziando a cambiare.

 

Servizi per le esigenze primarie degli animali

Alcuni dei motivi principali per cui gli animali muoiono in natura sono le condizioni meteorologiche e la mancanza di cibo e acqua. Quando il cibo scarseggia, inoltre, quelli che non muoiono di fame soffrono di malnutrizione, oltre che di sete. È possibile, tuttavia, costruire per loro rifugi che possono fare la differenza tra la vita e la morte e possono risparmiare loro delle grandi sofferenze. A volte è possibile fornire agli animali cibo e acqua, anche se questa azione dev’essere ponderata con molta attenzione, altrimenti potremmo ingrandire il problema, piuttosto che ridurlo.

 

Prendersi cura degli animali orfani

Gli animali allo stato selvatico a volte perdono uno o entrambi i genitori. In una situazione del genere, è spesso improbabile che sopravvivano. La maggior parte morirà di fame, a meno che non venga salvata. Questo è un momento critico in cui poter aiutare questi animali fornendo loro cure per sostituire il ruolo dei genitori scomparsi.

 

Lavorare per un futuro dove gli animali selvatici siano più al sicuro

Ci sarebbero modi per fornire loro un’assistenza ancora maggiore se avessimo più conoscenze e mezzi. Affinché ciò sia possibile, la cosa più importante è che le nostre società si preoccupino di aiutare gli animali in natura. È possibile che se le società non considerano mai importante aiutare gli animali selvatici, i bisogni degli animali selvatici non verranno mai affrontati. Il sostegno e la ricerca per aiutare a spingere la società in questa direzione sono quindi incredibilmente importanti.


Per ulteriori informazioni, puoi anche leggere gli articoli in queste sezioni correlate:

Introduzione alla sofferenza degli animali selvatici

Un testo introduttivo che riassume il contenuto di questa sezione. Puoi iniziare da qui o leggere solo questo testo, se decidi di leggerne solo uno.

Biologia del benessere

Introduce il campo della biologia del benessere, un campo di studio interdisciplinare proposto nelle scienze naturali che studia la situazione degli animali rispetto al loro benessere. La biologia del benessere valuta la sofferenza degli animali in natura e i modi per aiutarli.


Note

1 Ci sono anche persone consapevoli del fatto che siamo in grado di aiutare gli animali in natura, ma pensano che non dovremmo farlo. Per maggiori informazioni in merito a tale visione, che è d’accordo nel vedere la sofferenza in natura e non aiutare gli animali, vedere Rolston III, H. (1992) “Ethical responsibilities toward wildlife”, Journal of the American Veterinary Medical Association, 200, pp. 615-622.

Animal Ethics in altre lingue