Top nav

animals-used-clothing

Animali utilizzati per la produzione di indumenti: introduzione

Una delle ragioni per cui gli animali non-umani vengono regolarmente costretti a soffrire e vengono uccisi è la produzione di materiali per l’abbigliamento. Di conseguenza l’uso di capi di vestiario contenenti prodotti di origine animale costringe molti di loro, individui in grado di provare dolore e piacere, a soffrire.

Nella maggior parte dei casi questi animali non sono sfruttati solo per la produzione di indumenti, ma anche per altri scopi che includono principalmente l’utilizzo delle loro carni a fini alimentari. Ciò avviene, in particolare, per la produzione di cuoio e di piume. Dobbiamo però ricordare che anche in questi casi il valore economico del cuoio e delle piume contribuisce al profitto di aziende basate sullo sfruttamento di questi animali. Oltre a questi casi ce ne sono altri in cui l’unico obiettivo (o quello principale) dello sfruttamento è ottenere questi materiali.

Al giorno d’oggi esistono svariati prodotti tessili, sia sintetici che naturali, che non hanno origine animale e che possono essere utilizzati per la produzione di indumenti, come ad esempio il cotone, il lino, il poliestere e il gore-tex. È possibile utilizzare questi prodotti al posto di quelli di origine animale per smettere di contribuire allo sfruttamento degli animali e aderire ai principi del rifiuto dello specismo. Le ragioni che portano a smettere di consumare carne e cibi di origine animale, per difendere gli interessi degli animali stessi, dovrebbe portare al rifiuto di utilizzare scarpe o cinture di pelle, pantaloni di lana o cravatte di seta.

Questa sezione illustra i diversi scopi principali per cui gli animali non-umani vengono utilizzati per l’abbigliamento:

 

Cuoio

Leather is often obtained from animals which are also exploited for food, thus contributing to the exploitation of these animals. Most cows, pigs, and other animals suffer during most of their lives until they are killed for these purposes.

 

Allevamenti di animali da pelliccia

Gli animali rinchiusi in questi allevamenti vivono in mezzo ai loro escrementi in piccolissime gabbie, per poi essere uccisi quando hanno meno di un anno di età. Per questo soffrono moltissimo di stress che li induce ad adottare comportamenti stereotipati e a compiere atti di cannibalismo..

 

Animali catturati per la pelliccia

Oltre agli animali uccisi negli allevamenti, sono milioni quelli che vengono catturati con delle trappole, e vi restano bloccati in agonia, a volte per giorni interi. Le loro sofferenze continuano finché non muoiono di fame, di sete o uccisi da altri animali o cacciatori.

 

Lana

A differenza di ciò che pensano molte persone, la produzione di lana non è una attività positiva per le pecore o a cui rimangono indifferenti. Fa parte di un processo di sfruttamento che causa loro moltissima sofferenza e che si conclude con la morte delle pecore nei macelli.

 

Piume

Uccelli come le oche soffrono moltissimo quando gli vengono strappate le piume, una procedura eseguita mentre le oche sono totalmente coscienti. Esse vengono uccise quando smettono di essere fonte di reddito.

 

Seta

ThereNonostante prove scientifiche confermino che piccoli invertebrati come i bachi da seta possano provare dolore, essi vengono bolliti in grandi quantità per la produzione della seta.

Top nav